Descriviamo adesso  che cosa si intende con la posizione lavorativa di “Dama di compagnia”.

Si delinea quanto già espresso per la posizione lavorativa della dama di compagnia, acronimo che indica una collaboratrice domestica, tuttavia identificando soltanto una figura femminile che si occupa di supportare in molte cose una famiglia dove uno o più membri sono anziani disagiati.

Questa figura non professionale non è quasi mai stata  preparata per la corretta esecuzione di alcuni compiti specifici. Ella presta servizio presso una casa privata generalmente in uso ad una famiglia. Il servizio prestato rientra nella categoria di servizio di base. Ella si prende carico di molte attività che sono da svolgere all’interno di una abitazione privata familiare, ponendo come base la esigenza di controllo verso l’anziano. Possono rientrare tra i compiti di una badante molti compiti che generalmente si eseguono in una casa privata.

La dama di compagnia in prima persona gestisce la pulizia quotidiana di tutta la casa o di una parte di essa, la sistemazione e preparazione delle camere da letto, la pulizia della cucina e di tutti o parte degli elettrodomestici presenti nella stessa, come il frigo, la cucina elettrica o a gas, il forno, i mobiletti ed i pensili, il tavolo ed in genere gli  arredi della cucina.

La dama di compagnia presta servizio anche di assistenza con le piccole necessità domestiche quali la pulizia di balconi, terrazze, logge. Come una colf,  si occupa di tenere puliti gli infissi delle finestre e delle porte esterne ed interne, curando anche la pulizia di ogni superficie vetrata faciente parte degli stessi. Naturalmente fanno parte dei suoi  compiti anche la pulizia di tutti i mobili facienti parte dell’arredamento della casa familiare, le suppellettili ed i soprammobili, tutto il contenuto degli stessi. Ella si prende cura anche del lavaggio in lavatrice o a mano se previsto di quanto è necessario lavare settimanalmente. Dalle tovaglie utilizzate durante la somministrazione dei pasti a quanto viene utilizzato per le camere da letto, come anche di tutto quello che fa parte dell’abbigliamento di ogni singolo membro della famiglia. La dama di compagnia è come una colf  che si occupa della stiratura nel locale lavanderia se esistente nella casa o dove previsto.

Lo stiro leggero, non professionale,  della attrezzatura della casa, come lenzuola, tovaglie, tovaglioli, e quant’ altro fa sempre parte delle peculiarità delle attività svolte dalla domestica – governante   all’interno della casa familiare. Si occupa anche della stiratura delle camicie, magliette, pantaloni, ed in genere di quanto fa parte dell’abbigliamento di tutti i membri della famiglia. Il suo compito principale tuttavia non è quello di prendersi cura della casa ma dell’anziano. Fa parte dei suoi compiti anche il passeggiare fuori con lui/lei, stimolando la deambulazione quando possibile.

Uno dei lavori è naturalmente quello della cucina. Deve predisporre la preparazione delle pietanze che sono necessarie per i pasti , concordando volta per volta che cosa preparare con la famiglia stessa, magari provvedendo a fare la spesa, recandosi con l’anziano di cui si occupa presso i supermercati più vicini o presso i negozi che saranno stati indicati dalla famiglia medesima.

La tipologia di cucina prestata non è certamente paragonabile a quella di un cuoco / una cuoca professionale, tuttavia può essere in grado di cucinare molte pietanze, qualora preparata per questo , come paste semplicemente condite , sughi , arrosti, zuppe di verdura, come anche altri  piatti che non richiedono competenze di cucina più approfondite. Rientra generalmente tra i compiti di una dama di compagnia è il servizio per agevolare l’anziano che non riesce a mangiare da solo, differentemente da una domestica. Quest’ultimo viene effettuato in modo cortese come quello di una infermiera, addetta al servizio alla persona non autosufficiente. Ella esegue la predisposizione della tavola, la apparecchiatura in sostanza ed è capace di stare con l’anziano molto tempo, per assicurarne la sorveglianza passiva ed attiva.

Oltre a questi compiti di base,alcune badanti  si prendono carico anche della attività ludica dell’anziano , anche occupandosi di portarli a fare delle commissioni fuori, accompagnarli alle attività esterne e quanto necessario. Teniamo presente che la dama di compagnia non è una operatrice professionale.

Certamente occorre tenere presente in caso di anziani lungodegenti o non autosufficienti, che la dama di compagnia sebbene sia volenterosa, nel settore paramedico non ha alcuna competenza.

Ti richiamiamo noi, subito. Serviamo ovunque.

CERCHI PERSONALE DOMESTICO? Sarai contattato da un nostro funzionario per fornirti tutte le informazioni.